Durezza dell'Acqua: Prevenire Incrostazioni di Calcare

Durezza dell'Acqua: Prevenire Incrostazioni di Calcare | Energastore

Per la salute del tuo impianto di riscaldamento è molto importante tenere sotto controllo la qualità dell'acqua che circola nell'impianto idraulico. L'acqua, anche se può sembrare sempre uguale a se stessa, ha una concentrazione di sostanze che variano al variare della provenienza geografica della fonte. Uno degli aspetti più interessanti da analizzare, per capire lo stato di salute del nostro impianto è la durezza dell'acqua.

 

Durezza dell'Acqua: Cos'è e Cosa Comporta

La durezza dell'acqua è determinata dalla concentrazione più o meno alta di ioni di calcio e magnesio, che sono le sostanze che contribuiscono alla formazione del calcare. Più la concentrazione è elevata, più un'acqua si definisce dura e più noteremo le fastidiose incrostazioni di calcare su rubinetti e stoviglie. Ecco una classificazione dei valori di riferimento per il calcolo della durezza dell'acqua.

        •    da 4 a 8 °f: acque dolci

        •    da 8 a 12 °f: acque medio-dure

        •    da 12 a 18 °f: acque discretamente dure

        •    da 18 a 30 °f: acque dure

        •    >30 °f: acque molto dure

Ma come fare per capire in quale fascia di riferimento si trova la propria acqua? È molto semplice, basta controllare sulla bolletta dell'acqua. All'interno del resoconto trovano spazio l'elenco completo degli elementi contenuti nell'acqua di casa e le relative concentrazioni.

 

Problema Calcare, Come lo Risolvo?

Abbiamo detto che un'elevata durezza dell'acqua può danneggiare rubinetti, corrodere tubi e rovinare vestiti e stoviglie, senza contare i danni a persone, piante e animali che la assumono su base quotidiana.

Per risolvere il problema del calcare ci sono svariate soluzioni. In primo luogo si può optare per un controllo delle componenti dell'impianto idrico: se il calcare ha già compromesso alcune delle parti è bene procedere alla pulizia dei rubinetti e dei frangigetti e alla sostituzione delle parti danneggiate della caldaia.

A questo punto, per prevenire la formazione futura del calcare, è bene munirsi di filtri anticalcare. Per sapere più nel dettaglio cosa sono e come si installano, puoi consultare il nostro approfondimento dedicato ai filtri anticalcare.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.

HAI BISOGNO DI AIUTO?

Vuoi acquistare una delle nostre soluzioni e hai qualche dubbio nella compilazione del preventivo?
Ti aiutiamo a rispondere alle domande del questionario e scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze.
INSERISCI UN NUMERO
A CUI POSSIAMO RICHIAMARTI
Ai sensi del D.Lgs. N.196 del 30/06/2003 sulla privacy autorizzo Energastore a contattarmi per ricevere informazioni.
CONTATTO COMMERCIALE 800 324 760

I nostri operatori sono disponibili nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì 10:00 - 20:00

Entra nell’area clienti Energastore

Non sei ancora registrato?

Registrati per poter calcolare il tuo preventivo e salvarlo nella tua area personale

Registrati
Sei già registrato? Clicca qui